Il Calendario di Francesco
Commenti a 360 gradi su tutto e di piu`!
Lunedi` 27 Aprile 2008 - Le religioni incatenano la sensibilita` umana!
photo

Non so se vi e` mai capitato di fare una riflessione sulla religione  sufficientemente astratta dai condizioni culturali di ognuni di noi. A me e` capitato spesso, forse anche perche` per lungo tempo sono stato a contatto con persone di religione totalmente diversa dalla mia e quindi ho avuto la fortuna di uscire da un ambiente che si autoalimenta in via pressoche` continuativa.


A ben pensare, le grandi religioni dell'uomo (escludo ovviamente tutti quei vari culti settaristici che hanno avuto un grosso sviluppo negli ultimi decenni) tendono a rappresentare una serie di messaggi pressoche` univoci e comuni, instillati pero` nei credenti con modalita` diverse e nella streamline delle grandi culture dell'uomo.


Qualcuno ha cercato di sistematizzare questa intuizione nella cosiddetta teoria teosofica; la teosofia è la dottrina propugnata dalla Società Teosofica, cofondata nel 1876 a New York da Helena Blavatsky , che appunto si proponeva di divulgare il pensiero teosofico, ovvero che tutte le religioni deriverebbero da un'unica verità divina. Tale verità sarebbe stata tramandata nel corso della storia attraverso una strettissima cerchia di iniziati, i quali avrebbero rivelato solo gli aspetti conformi al periodo storico in cui si sono venuti a trovare.  Alcuni studiosi vedono nel movimento teosofico l'origine della moderna New Age, le cui libere esegesi dei testi, convenzionalmente ritenuti sacri da vari culti religiosi, secondo alcuni ne altererebbero l'autentico significato. Resta naturalmente il problema di sapere se un tale significato aprioristico sia stato dato una volta per tutte a un qualche movimento o chiesa, o se non sia invece da riscoprire e da attualizzare in ogni epoca all'interno di un percorso di risveglio interiore dell'individuo. Se interessatim consiglio vivamente la lettura di un testo non particolarmente facile ma illuminante di Rudolf Steiner che risale al 1904 e si chiama  "Teosofia - Una introduzione alla conoscenza soprasensibile".


Se i teosofici avessero ragione, e personalmente non ne dubito visto la altissima plausibilita` della teoria, allora la rilettura di tutta la storia dell'uomo con tale filtro teosofico farebbe apparire i grandi conflitti di religione come pure scusi per scatenare l'odio tra uomo e uomo. Io trovo particolarmente verosimile che un messagio di verita` eterna possa essere stato divulgato in varie forme e modalita` per adattarsi meglio alla molteplicita` dell'uomo. Se voleste trasmettere un messaggio ad una moltitudine di gente che parla lingie diverse, non cerchereste forse di trasmettere questo messggio in varie lingue e, se avete una radio, su varie frequenze per essere sicuri che il messaggio venga recepito da piu` persone possibili?


Questo concetto farebbe cadere all'istante tutte le guerre e le contrapposizioni religiose (oggi arrivate persino al terrorismo internazionale) e forse proprio per questo di teosofia non si parla proprio a scuola, ne` nell'ora di filosofia ne` in quella di religione. Che peccato!

2008-04-28 14:15:22 GMT
Add to My Yahoo! RSS