Il Calendario di Francesco
Commenti a 360 gradi su tutto e di piu`!
Domenica 20 Aprile 2008 - Due parole sulle elezioni italiane!
photo

Come non iniziare col parlare delle recentissime elezioni in Italia. L'evento ha in effetti avuto una vastissima copertura mediatica nelle ultime due settimane, superando probabilmente anche l'ultima coppa del mondo di calcio (del resto anche l'impatto che l'esito delle elezioni avra' sara' ben piu' ampio di quello dei mondiali di calcio.......).


Il risultato e` noto a tutti; il Popolo della Liberta` (ma liberta` di chi?....... di Lui????) ha ottenuto la maggioranza relativa sia alla Camera dei Deputati che al Senato, grazie all'apparentamento (apparentamento suona come qualcosa tra il matrimonio spurio e l'incesto!!) con la Lega Nord. Quest'ultima organizzazione ha ottenuto il risultato migliore tra le forze politiche e quinidi adesso il Senatur, oltre che ad avercelo duro, ce l'ha anche lungo e se fossi un extracomunitario in Italia comincerei a camminare rasente al muro.....!   Al Sud il Popolo della Liberta` (di Lui) si e` avvalso del successo del movimento autonomista meridionale, una formazione fortemente voluta e supportata (e ci credo!) dalla Lega Nord.


Questa circostanza mi fa venire in mente quella barzelletta dove c'e` un ragazzo di colore che chiede l'elemosina ma non riesce a raggranellare che pochi centesimi. Poco distante da lui c'e` un albanese che chiede anche lui l`elemosina; nel suo piattino, pero`, ci sono centinaia di euro! Ad un certo punto il ragazzo di colore si avvicina all`albanese egli fa: -"Ehi, amigo! ma perghe` tu riesci ad avere dandi soldi ed io poghi cendesimi?"  "E` facile" - risponde l`albanese - "io ho scritto su questo cartello: datemi qualcosa per aiutarmi a tormare a casa!"


La Sinistra ed il Partito Democratico (per il quale io ho votato) e` uscita sconfitta dal confronto elettorale ma certo non sconfitta dal lato delle idee e dello stile e civilta`con il quale queste idee sono state presentate. L'assenza dal Parlamento di forze di sinistra dalla lunga tradizione parlamentare non potra` che aiutarle a rinnovarsi liberandosi di personaggi che negli ultimi anni avevano anch`essi dimenticato il senso della missione politica per perseguire politiche di potere.


Mentre la vittoria del Cavaliere non mi ha affatto sorpreso, soprattutto dopo la sua uscita sullo stalliere Mangano (un cavaliere non poteva che definire il suo stalliere un "eroe") che era un chiaro segnale dato alla Mafia che il voto convogliato sul PdL non sarebbe stato dimenticato, l'avanzata della Lega Nord e` secondo me molto preoccupante. Che gli Italiani pensassero di affidarsi ad un gaglioffo sperando che riuscisse a fare con l'Italia quello che ha fatto per se stesso, e cioe` "farla franca", era parecchio scontato. Ma che regioni civili come la Lombardia decidessero che una organizzazione "distruttiva" come la Lega Nord potesse essere la soluzione dei vari problemi, questo mi ha veramente sorpreso e deluso.


La delusione sorge principalmente dal fatto che i due maggiori gridi di lamentela che sorgono dalla popolazioni del Nord sono relativi al bisogno di sicurezza ed al fatto che l'adozione dell'Euro ha fortemente impoverito l'Italiano medio. Ebbene, quale sciocca ingenuita` puo` far pensare che una formazione dei celoduristi reclutati principalmente tra i commercianti ed i piccoli imprenditori (le classi piu` prone all'evasione fiscale, un reato di per se` e un modo di togliere risorse da destinare anche alla pubblica sicurezza) possa veramente fare una "politica" di sicurezza? Se mai possono comprendere il significato della parola "politica" che e` fare qualcosa per la societa` senza perseguire il proprio tornaconto (vero Cavaliere?). E poi, provate a pensare quale governo ha permesso ai commercianti di aumentare i prezzi impunemente una volta che l`Euro e` stato introdotto; sapete chi c`era al governo tra il 2002 ed il 2006? Il Polo delle Liberta` (sempre di Lui)!


Spero solo che la maggioranza relativa degli Italiani che hanno scelto il Cavaliere ed il Senatur ora abbia la coerenza di tenerseli per cinque anni senza essere abbastanza ipocrita da protestare quando l'Italia perdera` sempre piu` posizioni nei confronti di tutti!


Io spero tanto che un giorno qualcuno riesca a far passare il concetto della politica come servizio civile al paese, a cui le migliori risorse del paese dovrebbero essere moralmente obbligate a dedicarsi per qualche anno, rendendo il mandato parlamentare non rinnovabile e limitato a massimo una legislatura PER TUTTI! Allora, forse, avremmo alla guida del paese gente che non cerca di farsi gli interessi propri ed, automaticamente, il problema posto da tipi come Lui verrebbe risolto!

2008-04-20 10:38:01 GMT
Add to My Yahoo! RSS