Il Calendario di Francesco
Commenti a 360 gradi su tutto e di piu`!
Giovedi` 24 Aprile 2008 - Letizia e la Festa della Liberazione
photo

Torniamo  a parlare di politica perche` la notizia che ho letto qualche giorno fa e` - a mio parere - scioccante e fortemente indignante.


Per la prima volta dalla fine della Seconda Guerra Mondiale il Sindaco di Milano non partecipera` alle celebrazioni del 25 Aprile in quanto - ufficialmente -  impegnata in qualcos'altro.  Forse la signora Moratti usa una agenda straniera e non aveva indicato il giorno 25 Aprile come festivita` nazionale e ricorrenza della Liberazione. Ad ogni buon conto, credo che un sindaco sia anche il rappresentante di tutti i cittadini che governa (a non solo della maggioranza di destra - nel caso della Moratti -che l'ha eletta) e sono piu' che certo che tal a tale atteggiamento avra` modo di ferire molte persone.


Personalmente non credo che il 25 Aprile della essere celebrato come il giorno della vittoria della Resistenza ma, piuttosto,  come il giorno nel quale una guerra civile (la Guerra Civile Italiana che si e' combattutta dall'8 settembre del 1943 al 25 aprile 1945). Come in tutte le guerre civile, si sono combattute 2 fazioni in modo estremamente violento e cruento e, a prescidere da chi abbia finito col prevalere, credo che in un giorno come il 25 Aprile si debba con la massima autorita` parlare a tutti e far capire come la guerra, civile o convenzionale, sia fonte di dolore, distruzione e morte e come tale va aborrita. Il 25 Aprile e` un giorno per la pace, perche` solo ricordando quanto sia orribile la guerra si puo` cercare di perseguire una educazione alla pace ed al rispetto.


In tutto questo il Sindaco di Milano ha deciso di non esserci e Milano, che tanto ha dato e sofferto da entrambe le parti, anche a 63 anni di distanza, meritava qualcosa di piu`. Peccato signora Moratti, ma - come si dice - signore si nasce, non ci si diventa!

2008-04-24 14:22:19 GMT
Add to My Yahoo! RSS